Nefelina - Campioni minerali USGS

nefelina è il minerale feldspatoide più comune al mondo, il suo nome deriva dalla parola greca nephele, che significa "nuvola" un riferimento al fatto che il minerale diventa torbido o lattiginoso in presenza di acidi forti. I campioni sono generalmente di colore bianco, spesso con una sfumatura giallastra o grigiastra. Possono anche essere incolori, grigi, gialli o rosso-marroni. La nefelina è generalmente massiccia. I cristalli di solito si presentano come prismi esagonali, sebbene possano esibire una varietà di forme prismatiche e piramidali. La nefelina forma anche grandi fenocristalli tabulari rocce ignee. Questo minerale che forma le rocce si trova nei ignei ricchi di ferro e magnesio rocce con perovskite, spinello e olivina. Si verifica anche in rocce ignee intermedie con egirina e augite e in alcuni vulcanici e rocce metamorfiche.

Nome: Nepheline deriva da una parola greca che significa una nuvola, perché quando immerso in acido il minerale diventa torbido. Eleolite deriva dalla parola greca per olio, in allusione alla sua lucentezza grassa.

Composizione: Sodio-potassico alluminio silicato, (Na,K)- (Al,Si)20 4 . La quantità di potassio presente è generalmente bassa. Le percentuali di ossidi nel composto artificiale NaAlSi04 sono: Na20 = 21.8, A120 3 = 35.9, Si02 = 42.3.

Morfologia: Prismi robusti, granulari, compatti, massicci

Associazione: Potassico feldspato, plagioclasio, pirosseni sodici, anfiboli sodici, leucite, olivina, augite, diopside.

Gruppo Minerale: Feldspatoide minerali

Alterazione: Si altera facilmente in vari altri minerali, come zeoliti, sodalite, moscovita, caolino

Funzioni diagnostiche. Caratterizzato nelle varietà massicce dalla sua lucentezza grassa. Diverso da quarzo per durezza inferiore e da feldspato per gelatinizzazione in acido.

Proprietà chimiche

Classificazione chimica Tettosilicato, feldspatoide
Formula (Na,K)AlSiO4
Impurità comuni Mg, Ca, H2O

Proprietà fisiche della nefelina

Colore Bianco, grigio, giallastro
Crystal Habit Da granulare a prismatico
Luster Vitreo, Untuoso
sfaldamento Scarso/Scarso indistinto il giorno {1010}, {0001}
Diafanità Trasparente, Opaco
Mohs Durezza 5,5 - 6
Sistema di cristallo Esagonale
Tenacia Fragile
Densità 2.55 – 2.66 g/cm3 (misurato) 2.64 g/cm3 (calcolato)
Frattura Sub-Concoidale

Proprietà ottiche della nefelina

Nefelina al microscopio. URL sorgente immagine=
https://www.ucl.ac.uk/~ucfbrxs/MoreMinerals/Nepheline.html
Abitudine di cristallo Masse anedrali o (meno spesso) prismatiche a sezione quadrata o esagonale
Colore / Pleocroismo Incolore in sezione sottile (non pleocroico)
2V: N/A
Valori RI: nω = 1.529 – 1.546 nε = 1.526 – 1.542
Gemellaggio Il giorno {1010}, {3365}, {1122}
Segno ottico Uniassiale (-)
Birifrangenza δ = 0.003 - 0.004
Sollievo Basso
Dispersione: N/A

Presenza di nefelina

La nefelina si trova raramente tranne che nelle rocce ignee. Si presenta in alcune lave recenti come cristalli vetrosi, come si trovano nelle lave del Vesuvio. La varietà massiva o grossolanamente cristallina si trova nelle rocce più antiche e prende il nome di eleolite. fonolite, nefelina sienitee nefelina basalto sono rocce importanti in cui la nefelina è un costituente essenziale. Si trova solo nelle rocce i cui magmi contenevano silice insufficiente per combinarsi con la soda per formare feldspato. Solo in circostanze eccezionali, quindi, si trova in rocce che contengono quarzo. La più grande massa conosciuta di rocce di nefelina si trova nella penisola di Kola, URSS Localmente in queste rocce la nefelina è associata a apatite. Ampie masse di rocce nefeline si trovano in Norvegia e Sud Africa. In cristalli nelle lave del Vesuvio. Negli Stati Uniti la nefelina, sia massiccia che in cristalli, si trova a Litchfield, nel Maine, associata alla cancrinite. Trovato vicino a Magnet Cove, Arkansas e Beemerville, New Jersey. Comune nelle sieniti della regione di Bancroft in Ontario, Canada, dove sono presenti pegmatiti con masse piuttosto grandi di nefelina quasi pura.

Usi Zona

Recentemente la nefelina priva di ferro, a causa del suo alto contenuto di allumina, è stata utilizzata al posto del feldspato nell'industria del vetro. La maggior parte della nefelina commerciale proviene dall'Ontario. I russi riferiscono che la nefelina, prodotta come sottoprodotto dell'estrazione di apatite nella penisola di Kola, è utilizzata in quindici diverse industrie tra cui ceramica, pelle, tessuto, legno, gomma e petrolio.

Distribuzione

Esteso; si possono citare solo alcune località importanti.

  • In Italia, al Vesuvio e al Monte Somma, in Campania.
  • Sul Katzenbuckel, Odenwald, Baden-WÄurttemberg, Germania.
  • Nella zona di Langesundsfjord, Norvegia. In Portogallo, dalla Sierra de Monchique.
  • Intorno al fiordo di Tunugdliark e sull'altopiano di Kangerdluarssuk, nell'intrusione di Ilmaussaq, Groenlandia meridionale.
  • Nel massiccio del Lovozero, Penisola di Kola, Russia.
  • Dal Nyiragongo vulcano, Provincia del Kivu, Congo (Zaire).
  • Nel USA, a Litcheld, Kennebec Co., Maine; vicino a Magnet Cove, Hot Spring Co. e così via granito La Montagna, vicino a Little Rock, Pulaski Co., Arkansas; da Ferro Collina, Gunnison Company, Colorado; a Point of Rocks, Colfax Co., Nuovo Messico.
  • In Canada, nel distretto di Bancroft, Ontario, cristalli particolarmente grandi di Davis Hill; da Mont Saint-Hilaire, Québec

Testimonianze

  • Bonewitz, R. (2012). Rocce e minerali. 2a ed. Londra: pubblicazione DK.
  • Dana, JD (1864). Manuale di Mineralogia… Wiley.
  • Handbookofmineralogy.org. (2019). Manuale di Mineralogia. [online] Disponibile all'indirizzo: http://www.handbookofmineralogy.org [accesso effettuato il 4 marzo 2019].
  • Mindat.org. (2019): Informazioni sui minerali, dati e località.. [online] Disponibile su: https://www.mindat.org/ [Consultato. 2019].
  • Smith.edu. (2019). Geoscienze | Collegio Smith. [online] Disponibile su: https://www.smith.edu/academics/geosciences [Consultato il 15 marzo 2019].