phlogopite è un membro di mica gruppo famiglia di fillosilicati minerali. Il colore è giallo, verdastro o bruno-rossastro. È l'endmember di magnesio del biotite serie di risposte stabili, con la formulazione chimica KMg3AlSi3O10 (F, OH) 2. Ferro sostituti del magnesio in quantità variabili che portano alla più comune biotite con più alto contenuto di ferro. Per l'identificazione fisica e ottica condivide gran parte delle caratteristiche della biotite.

Un membro esteso del gruppo mica che si verifica in particolare nei marmi cristallini e dolomitici associati spinello, diopside e membri dell'organizzazione condrodita. Ridefinito come membro rinunciatario dell'OH tramite il sottocomitato IMA Mica nel 1998.

Può inoltre variare a vermiculite.

Nome: Dal greco per simile al fuoco, riferendosi a una tinta rossastra spesso vista.

Associazione: dolomite, calcite, diopside, tremolite, scapolita, vesuvianite, apatite, titanite, epidoto, olivina, augite, magnetite.

Polimorfismo e serie: 1M, 2M1 ; politipi 3A; forma una serie con la biotite

Gruppo Minerale: Mica gruppo

Cristallografia: Monoclino; prismatico. Di solito in lastre a sei facce o in cristalli prismatici affusolati. Cristalli spesso grandi e grossolani. Trovato anche in masse foliated

phlogopite Composizione: Un magnesio idrato di potassio alluminio silicato, KMg2Al2Si3Oio(OH)2. Di solito contiene circa il 3% di fluoro e un po' di ferro.

Caratteristiche diagnostiche: Caratterizzato dalla sua scollatura micacea e dal colore marrone giallastro. Diverso da moscovita dalla sua decomposizione in acido solforico e dalla biotite dal suo colore più chiaro. Ma è impossibile tracciare una netta distinzione tra biotite e flogopite.

phlogopite Usi: Come per la moscovita; principalmente come isolante elettrico.

Proprietà chimiche

Classificazione chimica Fillosilicati, Mica
Formula KMg3(AlSi3O10)(F,OH)2
Impurità comuni Mn,Ba,Cr,Na,Ti,Ni,Zn,Ca,Li,Rb,H2O

Proprietà fisiche della flogopite

Crystal Habit Masse tabulari e squamose, compresse di fenocristalli raramente perfette
Colore Rosso brunastro, marrone scuro, marrone giallastro, verde, bianco
Striscia White
Luster Vitreo, Perlato
sfaldamento Perfetto su {0001}
Diafanità Trasparente, traslucido
Mohs Durezza 2 - 3
Sistema di cristallo monoclino
Tenacia Flessibile
Densità 2.78 – 2.85 g/cm3 (misurato) 2.79 g/cm3 (calcolato)
Frattura Micaceo
Altre caratteristiche Fluorescente

Proprietà ottiche della flogopite

Colore / Pleocroismo Visibile
2V: Calcolato: da 16° a 20°
Valori RI: nα = 1.530 – 1.573 nβ = 1.557 – 1.617 nγ = 1.558 – 1.618
Gemellaggio Gemellaggio di composizione
Segno ottico Biassiale (-)
Birifrangenza δ = 0.028 - 0.045
Sollievo Moderare
Dispersione: r < v distinto

Presenza di flogopite

La flogopite si verifica come prodotto del metamorfismo nei calcari di magnesio cristallino o nei marmi dolomitici e si trova anche in serpentina. Raramente trovato in rocce ignee. Località degne di nota sono in Finlandia; Svezia; Campolungo, Svizzera; Ceylon; Madagascar. Negli Stati Uniti si trova principalmente nelle contee di Jefferson e St. Lawrence, New York. Trovato abbondantemente in Canada in Ontario a North e South Burgess, e in varie altre località in Ontario e Quebec.

Distribuzione

Alcune località per materiale ben cristallizzato includono:

  • Negli Stati Uniti, da Anversa e Natural Bridge, Jefferson Co., ed Edwards e Pierrepont, St. Lawrence Co., New York; da Franklin, Sussex Co., New Jersey.
  • In Canada, grandi cristalli della miniera di Lacey, Frontenac Co., e di North e South Burgess Townships, Ontario; da vicino Perkin's Mills, e altrove in Gatineau Co., Quebec.
  • Nella regione di Slyudyanka, vicino al lago Baikal, Siberia, Russia.
  • Vicino a Feset, Norvegia.
  • Da Campolungo, vicino San Gottardo, Ticino, Svizzera.
  • In Val di Fassa, Trentino-Alto Adige, e sul Monte Braccio, Val Malenco, Lombardia, Italia.
  • Da Saharakara e Ampandrandava, Madagascar.
  • Ad Anxiety Point, Nancy Sound, Nuova Zelanda.

Referenze

  1. Bonewitz, R. (2012). Sassi e minerali. 2a ed. Londra: pubblicazione DK.
  2. Dana, JD (1864). Manuale di Mineralogia… Wiley.
  3. Handbookofmineralogy.org. (2019). Manuale di Mineralogia. [online] Disponibile all'indirizzo: http://www.handbookofmineralogy.org [accesso effettuato il 4 marzo 2019].
  4. Mindat.org. (2019): Informazioni sui minerali, dati e località.. [online] Disponibile su: https://www.mindat.org/ [Consultato. 2019].A