Autunite è un minerale fosfato la cui formula è calcio uranio fosfato (Ca (UO2)2(PO4)2·10–12H2O) ed è composto da 2 – 2, 5. Un popolare minerale da collezione. Di colore verdastro o giallo limone, gli esemplari autuniti emettono fluorescenza verde alla luce ultravioletta. L'autunite cristallizza nel sistema ortorombico e spesso si presenta come cristalli quadrati tabulari, comunemente in piccole croste o in masse a forma di ventaglio. A causa del moderato contenuto di uranio del 48.27%, è radioattivo e utilizzato anche come minerale di uranio. Si trovano gruppi grossolani, ma i rivestimenti squamosi sono più comuni. Si trova anche sotto forma di croste con cristalli in piedi sul bordo, che conferiscono un aspetto seghettato. Prende il nome da Autun, in Francia, dove è stato scoperto questo minerale. Si forma nelle zone di ossidazione dei corpi di minerale di uranio come un alterazione prodotto di uraninitee altri uranio-cuscinetto minerali. Si verifica anche in idrotermale vene e dentro pegmatiti. Poiché l'autunite contiene uranio ed è radioattiva, deve essere conservata con cura e maneggiata il meno possibile. Quando leggermente riscaldata, l'autunite tetragonale si disidrata in meta-autunite ortorombica. La maggior parte degli esemplari da museo e da collezione di autunite sono stati convertiti in meta-autunite. Un'atmosfera umida aiuta a prevenire la disidratazione.

Nome: Ad Autun, Francia, presso la quale sono stati raccolti i primi esemplari da analizzare.

Associazione: Meta-autunite, torbernite, fosfuranilite, saleeite, uranofano, uranofano-beta, sabugalite.

Gruppo Minerale: gruppo Autunite.

Morfologia: Cristalli tabulari da sottili a spessi {001}, e con un contorno rettangolare o ottagonale. Crescite subparallele comuni; aggregati foliati o squamosi, croste.

Tipo Materiale: Museo di Storia Naturale, Parigi, Francia, H6307.

Proprietà chimiche

Classificazione chimica Minerali fosfatici
Formula Ca(UO2)2(PO4)2 · 11H2O

Proprietà fisiche di Autunite

Colore Giallo, giallo-verdastro, verde pallido; verde scuro, nero verdastro.
Striscia Giallo pallido
Luster Subvitreo, Resinoso, Ceroso, Perlaceo
sfaldamento Perfetto Perfetto su {001}, indistinto su {100}
Diafanità Trasparente, traslucido
Mohs Durezza 2 - 2,5
Sistema di cristallo ortorombico
Frattura Micaceo
Densità 3.05 – 3.2 g/cm3 (misurato) 3.14 g/cm3 (calcolato)
Tenacia Sectile

Proprietà ottiche di Autunite

Estinzione ottica Z=c, Y={110}
Colore / Pleocroismo Visibile
2V: Misurato: da 10° a 53°
Valori RI: nα = 1.553 – 1.555 nβ = 1.575 nγ = 1.577 – 1.578 nω = 1.575 nε = 1.572
Gemellaggio Raro gemellaggio interpenetrante su {110}.
Segno ottico Biassiale (-)
Birifrangenza δ = 0.003
Sollievo Basso
Dispersione: r > v forte

Evento di Autunite

Un minerale secondario derivato da minerali primari contenenti uranio in condizioni ossidanti, in vene idrotermali, granito pegmatiti, ecc

Usi Zona

Questo minerale radioattivo è una fonte molto ricca di uranio contenente circa il 48.27% di uranio. Pertanto, viene utilizzato come minerale di uranio in varie industrie. È anche usato come campione minerale.

Distribuzione automatica

Diffusa, molte località minori, ma poche per esemplari eccezionali.

  • In Francia, a L'Ouche dJau, Saint-Symphorien-de-Marmagne, e nella miniera di Les Oudots, distretto di Autun, Saône-et-Loire; dalla miniera di Margnac, Compreignac, Haute-Vienne; grandi cristalli della miniera di Gagnol, Lachaux, Puy-de-Dome.
  • Da Sabugal, Urgeirica e altrove in Portogallo.
  • A Peveragno, vicino a Cuneo, Piemonte, Italia.
  • Grandi cristalli di Bergen, Vogtland, Germania.
  • Da un certo numero di località in Cornovaglia, in Inghilterra.
  • Bellissimi gruppi provenienti dalla miniera di Dahl (Daybreak), vicino al monte Spokane, a est di Elk, Spokane Co., Washington, USA.
  • A Malacacheta, Minas Gerais, Brasile.
  • Grandi cristalli di Mt. Painter, Flinders Ranges, South Australia.

Testimonianze

  • Bonewitz, R. (2012). Sassi e minerali. 2a ed. Londra: pubblicazione DK.
  • Handbookofmineralogy.org. (2019). Manuale di Mineralogia. [online] Disponibile all'indirizzo: http://www.handbookofmineralogy.org [accesso effettuato il 4 marzo 2019].
  • Mindat.org. (2019): Informazioni sui minerali, dati e località.. [online] Disponibile su: https://www.mindat.org/ [Consultato. 2019].