Turchese è un membro del minerale fosfato con formula chimica CuAl6 (PO4)4(OH) 8·4H2O. Il turchese è un minerale opaco, da blu a verde che è un fosfato idrato di rame e alluminio. Perle di turchese che risalgono al 5000 a.C. circa sono state recuperate in Mesopotamia (l'attuale Iraq). Questo minerale di solito si presenta in forme massicce o microcristalline, come incrostazioni o noduli o in vene. I cristalli sono rari; quando vengono trovati, si presentano come prismi corti, spesso trasparenti. Il turchese varia di colore dal celeste al verde, a seconda della quantità di ferro e il rame che contiene. Il turchese si presenta in ambienti aridi come minerale secondario probabilmente derivato dalla decomposizione di apatite e alcuni solfuri di rame. Una delle prime gemme ad essere estratta. È raro e prezioso nei gradi più fini ed è stato offerto come pietra preziosa e pietre ornamentali per centinaia di anni a causa del suo tono unico. Recentemente il turchese, come molti altri gioielli opachi, è stato svalutato con l'accesso al mercato dei trattamenti, delle imitazioni e dei sintetici.

formazione

Come minerale secondario, il turchese si forma attraverso l'impatto di lisciviazione di risposte acquose acide per la durata della decomposizione e ossidazione di preesistenti minerali. Ad esempio, il rame può anche provenire da solfuri di rame numero uno come calcopirite o da carbonati secondari di malachite or azzurrite; derivato da alluminio feldspato; e fosforo da apatite. Perché il turchese viene regolarmente scoperto in zone aride, generalmente in luoghi affollati o vulcanici rocce, spesso nelle regioni turchesi che riempiono o assorbono cavità e fessure riempite con affini limonite e diversi ossidi di ferro, i fattori meteorologici giocano un ruolo fondamentale. Negli Stati Uniti sudoccidentali, il turchese è in qualche modo invariato con la merce di decomposizione del solfuro di rame depositi interventi porfirici in o rotondi contenenti feldspati di potassio. In alcune formazioni, l'alunite, solfato di potassio e alluminio, è un minerale secondario distinto. Tipicamente la mineralizzazione turchese è vincolata a un'intensità superficiale di molto inferiore a 20 metri (66 piedi), ma si verifica in zone di frattura più profonde in cui le soluzioni secondarie hanno una maggiore penetrazione o l'intensità del banco d'acqua è maggiore.

Proprietà chimiche

Classificazione chimica Minerali fosfatici
Formula CuAl6(PO4)4(OH)8·4H2O
Impurità comuni Fe, Ca

Nome: Turquois è francese e significa turco, le pietre originali sono arrivate in Europa dalla località iraniana attraverso la Turchia.

Associazione: caolinite, montmorillonite, allofane, wavelite, pirite.

Polimorfismo e serie: Forma due serie, con calcosiderite e con planerite.

Gruppo Minerale: Gruppo turchese

Cristallografia: Triclinico; pinacoidale. Raramente in minuscoli cristalli, generalmente criptocristallini. Massiccio compatto, reniforme,- stalattitico. In sottili cuciture, incrostazioni e grani disseminati.

Turchese Composizione: Un fosfato idrato basico di alluminio, Al2 (0H)3P04- H20. Escludendo il CuO riportato nelle analisi chimiche del turchese, le percentuali degli ossidi sono: A120 3 = 46.8, P2Or, = 32.6, H20 = 20.6. Il minerale è colorato da piccole quantità di rame il cui ruolo nella composizione non è ben compreso.

Caratteristiche diagnostiche: Il turchese può essere facilmente riconosciuto dal suo colore. È più duro di ehrysocolla, l'unico minerale comune a cui assomiglia.

Turchese Usi: Come una pietra preziosa. Viene sempre tagliato in forme rotonde o ovali. Viene tagliato molto turchese che viene venato con i vari materiali di ganga, e tali pietre sono vendute sotto il nome di matrice turchese.

Proprietà fisiche del turchese

Crystal Habit Massiccio, nodulare
Colore Blu brillante, azzurro cielo, verde pallido, verde-blu, blu-turchese, verde mela, verde-grigio
Striscia Dal blu verdastro pallido al bianco
Luster Sub-vitreo, Resinoso, Ceroso, Opaco, Terroso
sfaldamento Perfetto su {001}, buono su {010}
Diafanità Trasparente, traslucido, opaco
Mohs Durezza 5 - 6
Sistema di cristallo Triclinico
Tenacia Fragile
Densità 2.6 – 2.8 g/cm3 (misurato) 2.91 g/cm3 (calcolato) (Mindat.com)
Frattura Irregolare/irregolare, subconcoidale
Fusibilità Fusibile in riscaldato
solubilità Solubile in HCl

Evento di turchese

Il turchese è diventato la maggior parte delle prime pietre estratte e, sebbene alcune di esse siano ancora studiate oggi, molti siti web storici sono estinti. Quelle sono tutte operazioni su piccola scala; a causa della portata limitata e della distanza dei depositi, sono generalmente stagionali. La maggior parte esegue manualmente con pochissima meccanizzazione. Tuttavia, il turchese viene spesso riciclato come una delle operazioni di estrazione del rame su vasta scala, in particolare negli Stati Uniti d'America.

Iran: L'Iran è stata una fonte vitale di turchese per almeno 2,000 anni. Inizialmente era chiamato "pērōzah" dagli iraniani, che significa "vittoria", dopo di che gli arabi erano conosciuti come "fayrūzah", che divenne il nome "fīrūzeh" nel persiano contemporaneo. Nella struttura iraniana, il blu è stato utilizzato per ricoprire le cupole dei palazzi turchesi, perché il colore blu intenso è diventato anche un simbolo del paradiso in terra.

Sinai: almeno la prima dinastia (3000 a.C.) nell'antico Egitto, e probabilmente prima di essa, fu utilizzata dagli egiziani turchi e fu estratta da loro nella penisola del Sinai. Questa zona è stata considerata dal Monitu locale come l'uso del turchese. Ci sono sei miniere sulla costa sud-occidentale della penisola, che coprono un'area di circa 650 chilometri rettangolari (250 metri quadrati). Le più vitali di queste miniere sono Serabit al-Khadim e Wadi Maghareh, tradizionalmente ritenuta una delle più antiche miniere conosciute. La miniera storica è pronta a quattro chilometri da un tempio storico dedicato agli dei Hathor.

USA: Il sud-ovest degli Stati Uniti è una fonte cruciale di turchese; Arizona, California (contee di San Bernardino, Imperial, Inyo), Colorado (contee di Conejos, El Paso, Lake, Saguache), New Mexico (contee di Eddy, grant, Otero, Santa Fe) e Nevada (contee di Clark, Elko, Esmeralda, Eureka ) Lander, Mineral County e Nye). I depositi della California e del New Mexico erano stati estratti da individui indigeni, precolombiani, utilizzando strumenti di pietra, alcuni vicini e alcuni lontani come il prezioso Messico. Si ritiene che Cerrillos sia il sito web delle miniere più antiche del New Mexico; prima degli anni Venti il ​​Paese era il maggior produttore degli USA; extra o molto meno esausto oggi. Una miniera posizionata all'interno dell'Apache Canyon in California è attualmente in attività industriale.

Fonti diverse: Manufatti preistorici turchesi (perline) erano stati considerati dalle regioni di BCE all'interno dei Rodopi giapponesi in Bulgaria per il quinto millennio - la fornitura di materiali grezzi è probabilmente associata al vicino giacimento di piombo-zinco di Spahievo.

La Cina è stata una piccola fonte di turchese per più di 3000 anni. Il tessuto gioiello a forma di noduli compatti si osserva all'interno dei calcari silicizzati danneggiati di Yunxian e Zhushan nella provincia di Hubei. Inoltre, Marco Polo ha dichiarato la presenza del turchese nel Sichuan contemporaneo. I materiali cinesi massimi vengono esportati, ma ci sono numerosi intagli scolpiti come giada. In Tibet, si dice che le montagne Derge e Nagari-Khorsum a est ea ovest del luogo abbiano depositi di gioielli di prim'ordine.

Diversi luoghi degni di nota sono: l'Afghanistan; Australia (Victoria e Queensland); India settentrionale; Cile settentrionale (Chuquicamata); Cornovaglia; Sassonia; Slesia; e Turkestan.

Proprietà ottiche turchesi

Colore / Pleocroismo Debole X= incolore Z= blu pallido o verde pallido
2V: Misurato: 40° , Calcolato: 44°
Valori RI: nα = 1.610 nβ = 1.615 nγ = 1.650
Segno ottico Biassiale (+)
Birifrangenza 0.040
Sollievo Moderare
Dispersione: r < v forte

Distribuzione

Decine di località, di cui solo alcune si possono citare, per quantità commerciali o buoni cristalli.

  • In Iran, a Madan, 45 km a nord-ovest di Neyshabur (Nishapur).
  • Da Ottre, vicino a Vielsalm, in Belgio.
  • Alla miniera Bunny, St. Austell, e altrove in Cornovaglia, in Inghilterra.
  • Da Katonto, a nord di Kolwezi, provincia di Katanga, Congo (provincia di Shaba, Zaire), buoni cristalli.
  • Negli USA, cristallizzato dalla miniera Bishop, Lynch Station, Campbell Co., Virginia; nel distretto di Cerrillos, Santa Fe Co., e nel distretto di Burro Mountains, Grant Co., New Mexico; in Arizona, la produzione commerciale di Mineral Park, Mohave Co., Morenci, Greenlee Co., il distretto Globe-Miami, Gila Co. e altri; numerosi piccoli depositi in Lander Co. e altrove in Nevada.
  • Nella miniera di ferro Itatiaiucu, a sud-ovest di Belo Horizonte, Minas Gerais, Brasile, grandi cristalli.
  • A Chuquicamata, Antofagasta, Cile.
  • In Australia, a Narooma, New South Wales, come cristalli; nella cava Iron Monarch, Iron Knob, South Australia.
  • In Cina, da Yunxian e Zhushan, montagne Wudang, provincia di Hubei, e vicino a Shanyang, provincia di Shaanxi.

Referenze

  • Bonewitz, R. (2012). Rocce e minerali. 2a ed. Londra: pubblicazione DK.
  • Dana, JD (1864). Manuale di Mineralogia… Wiley.
  • Handbookofmineralogy.org. (2019). Manuale di Mineralogia. [online] Disponibile all'indirizzo: http://www.handbookofmineralogy.org [accesso effettuato il 4 marzo 2019].
  • Mindat.org. (2019): Informazioni sui minerali, dati e località.. [online] Disponibile su: https://www.mindat.org/ [Consultato. 2019].
  • Collaboratori di Wikipedia. (2019, 25 giugno). Turchese. In Wikipedia, l'enciclopedia libera. Estratto alle 02:25 del 9 luglio 2019 da https://en.wikipedia.org/w/index.php?title=Turquoise&oldid=903470553