L'azzurrite è un minerale che si trova comunemente nelle zone ossidate dell' rame depositi di minerali. È rinomato per il suo vibrante colore blu ed è stato utilizzato per vari scopi nel corso della storia.

Azzurrite-malachite su gossan (Miniera Morenci, Arizona, USA)

Definizione: L'azzurrite è un minerale di carbonato di rame con la formula chimica Cu3(CO3)2(OH)2. Tipicamente si forma come cristalli prismatici monoclini, ma può anche presentarsi in forme massicce o granulari. Il minerale prende il nome dal suo colore azzurro-blu intenso, molto apprezzato per il suo fascino estetico.

Nome: Dal persiano lazhward, per il suo caratteristico colore blu.

Associazione: Malachite, chrysocolla, brochantite, antlerite, cuprite, cerussite, smithsonite, calcite, dolomite

Gruppo Minerale: aragonite Gruppo

Cristallografia: Monoclino; prismatico. Abitudine varia. Cristalli spesso complessi nell'abitudine e distorti nello sviluppo. Anche in gruppi sferici radianti.

Composizione: Un carbonato basico di rame, Cu3(C03)2(0H )2. CuO = 69.2 per cento, C02 = 25.6 per cento, H20 = 5.2 per cento. Cu = 55.3%.

Caratteristiche diagnostiche: Caratterizzato principalmente dal colore azzurro e dall'effervescenza in acido cloridrico.

Carbonati idrati rari: Aurichalcite, un carbonato basico di zinco e rame, dal verde pallido al blu, in cristalli aciculari monoclini. GayLussite, CaC0-Na3C2-0H3, monoclino; trona, 5Na20-3C20-4H03, monoclino; entrambi trovati nel lago salino depositi.

Significato storico: L'azzurrite ha una lunga storia di utilizzo e significato, risalente alle antiche civiltà. Ecco alcuni aspetti storici dell'azzurrite:

  1. Antico Egitto: L'azzurrite era usata come pigmento dagli antichi egizi, che la macinavano in una polvere fine per creare un pigmento blu per la pittura e i cosmetici. Il famoso trucco per gli occhi azzurri visto nell'arte egizia spesso conteneva azzurrite.
  2. Europa medievale: Nell'Europa medievale, l'azzurrite era conosciuta come “pietra azzurra” e veniva utilizzata nella creazione di manoscritti miniati e vetrate colorate, aggiungendo un colore blu brillante alle opere religiose e artistiche.
  3. Cultura dei nativi americani: I popoli indigeni del Nord America usavano l'azzurrite per scopi decorativi, trasformandola in gioielli e oggetti ornamentali. Era molto apprezzato per il suo vibrante colore blu.
  4. Guarigione e misticismo: In varie culture, si credeva che l'azzurrite avesse proprietà metafisiche, inclusa la capacità di migliorare le capacità psichiche, promuovere la visione spirituale e stimolare il chakra del terzo occhio. Era associato all'intuizione e alla visione interiore.

L'azzurrite è un minerale noto per il suo straordinario colore blu ed è spesso usato come pietra decorativa o in gioielleria. È stato utilizzato per secoli come pigmento nelle vernici e nei coloranti. Ecco alcuni dei suoi principali prodotti chimici, fisici e proprietà ottiche:

Proprietà chimiche e fisiche

Azzurrite-Malachite
  • Formula chimica: L'azzurrite ha la formula chimica Cu3(CO3)2(OH)2. Ciò significa che è composto da atomi di rame (Cu), carbonio (C), ossigeno (O) e idrogeno (H).
  • Composizione chimica: L'azzurrite è composta principalmente da idrossido di carbonato di rame. Contiene rame come componente significativo, che gli conferisce il colore blu.
  • Sistema di cristallo: L'azzurrite cristallizza nel sistema cristallino monoclino.
  • Colore: L'azzurrite è nota per il suo colore blu intenso, che può variare dall'azzurro a una tonalità più scura, quasi nera. Il colore è dovuto alla presenza di ioni rame nella sua struttura.
  • Lustro: Presenta una lucentezza da vitrea a opaca, a seconda della qualità e della finitura superficiale del campione.
  • Trasparenza: L'azzurrite è tipicamente opaca, sebbene sezioni sottili del minerale possano apparire traslucide.
  • Durezza: Ha una durezza compresa tra 3.5 e 4 sulla scala Mohs, il che lo rende relativamente morbido rispetto a molti altri minerali.
  • Scollatura: L'azzurrite ha una sfaldatura perfetta in una direzione, il che significa che può essere facilmente divisa lungo determinati piani per formare superfici lisce.
  • Frattura: Presenta una frattura da concoidale a irregolare, il che significa che quando si rompe, può formare superfici curve, simili a conchiglie o frammenti irregolari.
  • Densità: La densità dell'azzurrite varia da 3.77 a 3.89 grammi per centimetro cubo, che è relativamente alta.

Proprietà ottiche

Azzurrite di Bisbee, Arizona
  • Indice di rifrazione: L'azzurrite ha un indice di rifrazione compreso tra 1.730 e 1.838. Questa proprietà influenza il modo in cui la luce interagisce con il minerale e contribuisce al suo aspetto.
  • Birifrangenza: L'azzurrite è birifrangente, il che significa che può dividere la luce in due diversi raggi rifratti, ciascuno dei quali viaggia a una velocità diversa attraverso il minerale. Questa proprietà viene spesso osservata esaminando sezioni sottili di azzurrite al microscopio polarizzatore.
  • Dispersione: L'azzurrite presenta una bassa dispersione, il che significa che non scompone la luce nei suoi colori spettrali in modo così vivido come alcune altre pietre preziose o minerali.
  • Pleocroismo: L'azzurrite può mostrare pleocroismo, il che significa che può mostrare colori diversi se vista da diverse angolazioni. Questa proprietà può contribuire a variazioni nel suo aspetto.
  • Nel complesso, l'azzurrite è un minerale affascinante con una sorprendente colorazione blu, che lo rende una scelta popolare per collezionisti, lavori lapidari e come pietra decorativa. La sua composizione chimica e la struttura cristallina danno origine alle sue proprietà distintive.

Evento e formazione

L'azzurrite è un minerale carbonato di rame che si forma tipicamente nelle zone ossidate minerale di rame depositi. Si verifica spesso insieme ad altri secondari minerali di rame piace malachite, cuprite e crisocolla. Ecco ulteriori informazioni sulla sua presenza e formazione:

1. Evento primario:

  • L'azzurrite non si trova solitamente nei depositi di rame primari dove piacciono i minerali di solfuro di rame calcopirite e Bornite sono più comuni.
  • Invece, si forma principalmente come minerale secondario attraverso il agenti atmosferici e alterazione di minerali primari di solfuro di rame. Questi minerali primari rilasciano ioni rame, che poi reagiscono con ioni carbonato e acqua per formare l'azzurrite.

2. Zona di ossidazione:

  • L'azzurrite si forma nelle zone ossidate superiori dei depositi di rame, spesso vicino alla superficie, dove l'acqua e l'aria ricche di ossigeno possono interagire con i minerali contenenti rame.
  • La presenza di acqua, anidride carbonica e ossigeno sono essenziali per la formazione dell'azzurrite.

3. Reazioni chimiche:

  • La formazione dell'azzurrite comporta reazioni chimiche. Gli ioni rame (Cu²⁺) provenienti dai minerali primari di rame vengono lisciviati dalla circolazione delle acque sotterranee.
  • Questi ioni rame reagiscono con gli ioni carbonato (CO₃²⁻) naturalmente presenti nell'ambiente circostante rocce o introdotto attraverso infiltrazioni d'acqua.
  • La reazione chimica può essere così riassunta:
    • Cu²⁺ + 2CO₃²⁻ + H₂O → Cu₃(CO₃)₂(OH)₂ (Azzurrite) + H⁺

4. Temperatura e pressione:

  • L'azzurrite si forma a temperature e pressioni relativamente basse, tipiche delle condizioni geologiche vicine alla superficie.

5. Minerali associati:

  • L'azzurrite si trova spesso insieme ad altri minerali secondari di rame come la malachite, che ha un colore verde, creando un contrasto visivamente sorprendente.
  • Cuprite e crisocolla si trovano anche associate all'azzurrite in alcuni depositi.

6. Fattori ambientali:

  • La formazione e la stabilità dell'azzurrite sono influenzate da fattori ambientali come la temperatura, il pH e la disponibilità di ioni rame e carbonato nelle acque sotterranee.

7. Impostazioni geologiche:

  • L'azzurrite si trova comunemente in vari contesti geologici, tra cui rocce sedimentarie, rocce igneee vene idrotermali, dove sono presenti minerali di rame.

In sintesi, l'azzurrite è un minerale secondario che si forma nelle zone ossidate dei depositi di minerale di rame attraverso la reazione degli ioni rame con ioni carbonato e acqua. Il suo sorprendente colore blu e l'associazione con altri minerali secondari di rame lo rendono un campione minerale ricercato e una risorsa preziosa per collezionisti e lapidari.

Usi Zona

Azzurrite1

Pigmenti: L'azzurrite non è un pigmento utile perché è instabile all'aria. Tuttavia è stato utilizzato come pigmento blu nell'antichità. L'azzurrite si trova naturalmente nel Sinai e nel deserto orientale dell'Egitto.

Gioielli, accessori moda: È usato occasionalmente come perline e come gioielli, e anche come pietra ornamentale. Tuttavia, la sua morbidezza e la tendenza a perdere il suo colore blu intenso con il passare del tempo limitano tali usi. Il riscaldamento distrugge facilmente l'azzurrite, quindi tutto il montaggio dei campioni di azzurrite deve essere eseguito a temperatura ambiente.

Raccolta: Il colore intenso dell'azzurrite la rende una popolare pietra da collezione. Tuttavia, la luce intensa, il calore e l'aria aperta tendono a ridurre l'intensità del suo colore nel tempo. Per aiutare a preservare il colore blu intenso di un esemplare di azzurrite incontaminato, i collezionisti dovrebbero utilizzare un ambiente di conservazione fresco, buio e sigillato simile a quello del suo ambiente naturale originale.

Prospezione: Sebbene non sia un importante minerale di rame stesso, la presenza di azzurrite è un buon indicatore superficiale della presenza di minerali di solfuro di rame alterati. Di solito si trova in associazione con la malachite, chimicamente molto simile, producendo una sorprendente combinazione di colori di blu intenso e verde brillante che è fortemente indicativa della presenza di minerali di rame.

Fonti minerarie, distribuzione

L'azzurrite viene estratta principalmente come minerale di rame a causa della sua composizione di carbonato di rame. La distribuzione delle fonti minerarie di azzurrite è strettamente legata alla presenza di giacimenti di minerale di rame. Ecco alcune regioni e paesi noti per l'estrazione dell'azzurrite:

  1. Arizona, Stati Uniti:
    • Gli Stati Uniti sudoccidentali, in particolare l'Arizona, sono una fonte significativa di azzurrite. Lo stato è noto per i suoi ricchi giacimenti di rame e l'azzurrite si forma spesso come minerale secondario in questi depositi. Alcune famose miniere di azzurrite in Arizona includono le miniere di Bisbee e Morenci.
  2. Congo (RDC):
    • La Repubblica Democratica del Congo è un importante produttore di minerali di rame e l'azzurrite è comunemente associata a questi depositi. La mezzaluna di rame del Katanga, nella parte meridionale del paese, è nota per i suoi giacimenti di rame e azzurrite.
  3. Namibia:
    • L'azzurrite si trova in varie miniere di rame ed eventi in Namibia. La miniera di Tsumeb, in particolare, è famosa per la produzione di esemplari di azzurrite di alta qualità.
  4. Marocco:
    • Il Marocco è noto per i suoi giacimenti di minerali di rame, inclusa l'azzurrite. Le miniere della regione producono spesso esemplari di azzurrite con una vivace colorazione blu.
  5. Australia:
    • L'azzurrite può essere trovata in alcune miniere di rame australiane. Le aree di Mount Isa e Broken Hill sono note per i depositi di rame che possono contenere azzurrite.
  6. Messico:
    • Il Messico ha diverse miniere di rame dove occasionalmente si trova l'azzurrite come parte dell'assemblaggio secondario di minerali di rame. Luoghi come la miniera Milpillas hanno prodotto notevoli esemplari di azzurrite.
  7. Altre località:
    • L'azzurrite si trova in varie altre località in tutto il mondo, ovunque si trovino minerali di rame. Ciò include luoghi come Cile, Perù, Cina, Russia e molti altri.

È importante notare che l'azzurrite è ricercata principalmente come campione minerale dai collezionisti per il suo sorprendente colore blu e le forme cristalline. Sebbene parte dell'azzurrite possa essere estratta come sottoprodotto dell'estrazione del rame, le quantità sono spesso relativamente piccole rispetto ad altri minerali di rame come la calcopirite e la Bornite.

Negli ultimi anni, le preoccupazioni etiche e ambientali legate all’attività mineraria hanno portato a un maggiore controllo delle pratiche di estrazione dei minerali, comprese quelle associate al rame e all’azzurrite. Gli sforzi e le normative di conservazione mirano a garantire pratiche minerarie sostenibili e la protezione di risorse naturali.

Referenze

  • Bonewitz, R. (2012). Rocce e minerali. 2a ed. Londra: pubblicazione DK.
  • Dana, JD (1864). Manuale di Mineralogia… Wiley.
  • Handbookofmineralogy.org. (2019). Manuale di Mineralogia. [online] Disponibile all'indirizzo: http://www.handbookofmineralogy.org [accesso effettuato il 4 marzo 2019].
  • Mindat.org. (2019): Informazioni sui minerali, dati e località.. [online] Disponibile su: https://www.mindat.org/ [Consultato. 2019].